hagia sophia architettura

Tutto quello che c'è da sapere sull'architettura di Santa Sofia

Santa Sofia a Istanbul è una vera e propria meraviglia architettonica. Essendo sopravvissuta alle violente cadute degli imperi, ai disastri e alle molteplici opere di ristrutturazione, oggi, questa straordinaria struttura rappresenta un'accurata testimonianza della storia dell'umanità. Ogni parte di Santa Sofia, dai suoi muri e pavimenti alla sua cupola e ai minareti, racconta avvenimenti affascinanti. La sua architettura è stata fortemente influenzata da una combinazione di elementi in stile bizantino e ottomano e, per questo motivo, se stai programmando una visita a Istanbul, ammirarne la bellezza dovrebbe essere in cima alla tua lista.

Architettura di Santa Sofia

Santa Sofia ha subito diversi cambiamenti di regime, passando da chiesa a moschea, poi a museo e ora di nuovo moschea. Ciò ha comportato la costante introduzione di nuovi elementi e progetti architettonici. Ecco uno sguardo alla sua architettura essenziale, durante i diversi periodi storici.

Architettura di Santa Sofia

Chiesa di Santa Sofia

Nel corso del tempo e in numerose occasioni, Santa Sofia ha subito gravi danni a causa di terremoti, rivolte e trascuratezza. È per questo motivo che la struttura che si può vedere oggi è notevolmente cambiata rispetto alla sua forma originaria di chiesa. Nel X secolo fu effettuata un'importante ristrutturazione dall'imperatore Basilio II, che fece ricostruire la cupola crollata della chiesa e installare quattro grandi affreschi di angeli, una rappresentazione di Cristo sulla volta, la sindone di Cristo e, sull'abside, una nuova rappresentazione della Vergine Maria che culla Gesù, tra gli apostoli Pietro e Paolo.

Architettura di Santa Sofia

Moschea di Santa Sofia

Dopo la conversione in moschea durante l'impero Ottomano, questo luogo di culto fu ampiamente rinnovato, restaurato e modificato. Prima del 1481, un piccolo minareto fu aggiunto nell'angolo sud-ovest della moschea, seguito da un altro nell'angolo nord-est, prima del 1512. Nel 1847, il sultano Abdulmejid I ordinò un ampio rinnovamento della moschea di Santa Sofia e fu completato in due anni. Gaspare e Giuseppe Fossati, architetti svizzero-italiani, supervisionarono il restauro di alcune colonne, la messa in sicurezza delle volte, il rafforzamento della cupola e la ridecorazione dell'esterno e dell'interno della moschea. Nel 1850, una nuova maqsurah fu aggiunta alla navata settentrionale della moschea di Santa Sofia.

Architettura di Santa Sofia

Museo di Hagia Sophia

Poiché Santa Sofia è stata costruita su una faglia, ogni terremoto avvenuto nella regione ha devastato le sue fondamenta. Le sue condizioni continuarono a deteriorarsi e, per questo motivo, Santa Sofia fu assistita dal World Monuments Fund (WMF) su World Monuments Watch, nel 1996 e di nuovo nel 1998 . La prima fase del lavoro, con il Ministero della Cultura turco, è stata quella di stabilizzare il tetto danneggiato. Per permettere la conservazione dei suoi mosaici e dell'interno della cupola, sono stati intensamente formati diversi giovani restauratori turchi . Nel 2006, il progetto WMF è stato completato, anche se molte altre parti di Santa Sofia continuano a necessitare di miglioramenti sostanziali in termini di stabilità, restauro e conservazione.

Cosa vedere a Santa Sofia

Se stai pianificando la tua visita a Santa Sofia , ecco i elementi architettonici fondamentali sui quali concentrarsi:

Architettura di Santa Sofia

Minareti

I minareti furono un'aggiunta ottomana e non parte della chiesa bizantina originale. Il minareto di sud-est fu costruito con mattoni rossi e può essere datato al regno di Mehmed o del suo successore Beyazıd II. Gli altri tre furono costruiti con calcare bianco e pietra arenaria: Bayezid II eresse la snella colonna di nord-est e Selim II eresse i due minareti dentici più grandi a ovest.

Cupola di Santa Sofia

Cupola

La celebre cupola di Santa Sofia può essere immediatamente individuata da lontano. Ha un diametro di circa 31 metri ed è sostenuta da quattro pennacchi triangolari. I pennacchi sono gli angoli della base quadrata della cupola, che si curvano verso l'alto nella cupola per sostenerla, limitando le forze laterali della cupola e permettendo al suo peso di fluire verso il basso. La cupola è stata lasciata un po' ellittica a causa dei restauri effettuati.

Architettura di Santa Sofia

Mosaici

Santa Sofia vanta meravigliosi mosaici all'interno della sua cupola, sulla porta imperiale, la porta sud-ovest, così come il timpano settentrionale. Tuttavia, i più significativi sono i mosaici dell'abside: Maria, la madre di Gesù, che porta Gesù Bambino e siede su un trono ingioiellato senza schienale, è mostrata nel mosaico nella semicupola sopra l'abside all'estremità orientale. La data in cui quest'opera fu installata non è chiara.

Interno di Santa Sofia

Interno

Il vasto ambiente interno di Santa Sofia è formato da una struttura intricata. La navata centrale è sormontata da una cupola, a 55,6 metri dal livello del suolo. Le aperture ad arco sono estese da mezze cupole di diametro uguale a quella centrale, sull'entrata occidentale e sul lato liturgico orientale. Queste sono sostenute da semi-cupole esedre più piccole: una gerarchia di elementi a cupola, progettati per creare un ampio interno oblungo, coperto dalla volta centrale.

Prenota i biglietti per Santa Sofia

Tour storico guidato di Hagia Sophia

Cancellazione gratuita
Conferma Istantanea
Biglietti per cellulari
1 h
Tour guidato
Altri dettagli +

Biglietto combinato: Santa Sofia + Palazzo Topkapi oppure Cisterna della Basilica

Cancellazione gratuita
Conferma Istantanea
Biglietti per cellulari
Durata flessibile
Audio-guida
Altri dettagli +

Istanbul Welcome Card

Cancellazione gratuita
Conferma Istantanea
Biglietti per cellulari
168 h
Audio-guida
Altri dettagli +